Attribuzione Bonus Premiale di cui al comma 129 art. 1 L. 107/15

La legge 107/2015 istituisce il “bonus” premiale “ “destinato a valorizzare il merito del personale docente di ruolo” in effettivo servizio nella scuola.

Prot. n. 5905 

Ai DOCENTI
Al DSGA
e p.c. Ai componenti del Comitato di valutazione

 

La legge 107/2015 istituisce il “bonus” premiale “ “destinato a valorizzare il merito del personale docente di ruolo” in effettivo servizio nella scuola.
La somma ad personam è erogata, annualmente, dal Dirigente Scolastico sulla base di Criteri definiti dal comitato per la valutazione dei docenti, i cui compiti sono stati integrati e rinnovati dalla citata norma

Il comitato di valutazione dei docenti, in conformità con quanto previsto dal comma 3 articolo 11 della legge 107/2015, nella riunione del giorno uno del mese di giugno dell’anno 2016 ha definito i criteri per la valorizzazione dei docenti e l’accesso al fondo sulla base:

a) della qualità dell’insegnamento e del contributo al miglioramento dell’istituzione scolastica, nonché del successo formativo e scolastico degli studenti;
b) dei risultati ottenuti dal docente o dal gruppo di docenti in relazione al potenziamento delle competenze degli alunni e dell’innovazione didattica e metodologica, nonché della collaborazione alla ricerca didattica, alla documentazione e alla diffusione di buone pratiche didattiche;
c) delle responsabilità assunte nel coordinamento organizzativo e didattico e nella formazione del personale.

I criteri, ispirati ai principi di trasparenza, equità, oggettività e differenziazione, nonché a obiettivi di miglioramento progressivo della professionalità docente nelle pratiche didattiche e organizzative d’istituto, come previsto dalla normativa vigente, hanno carattere definitivo e quindi saranno riproposti anche per il corrente anno scolastico.
Si ricorda- come già comunicato con nota Prot.n. 4459/08 del 10.06.2016- che il Comitato ha deliberato quanto segue:
• al bonus possono accedere tutti i docenti a tempo indeterminato in servizio nella scuola
• gli assegnatari non potranno superare il 35% dell’organico dell’istituzione, al fine di evitare distribuzioni massive o a pioggia.
• l’entità del bonus sarà diversa tra gli assegnatari ed oscilla dal 6% al 2% della cifra assegnata
• il bonus è attribuito a coloro che conseguono punteggi nei tre ambiti.
Non si procederà alla formulazione di una graduatoria.

La risorsa finanziaria finalizzata alla valorizzazione del merito del personale docente per l’anno scolastico 2016/17 attribuita a questa istituzione scolastica è pari a Euro 22.101,14 lordo dipendente ( che equivale ad Euro 29.328,21 lordo Stato) .

Fermo restando il presupposto normativo che l’assegnazione del bonus, nel rispetto dei criteri definiti dal Comitato, è effettuata dal Dirigente scolastico , affinché la scrivente sia agevolata nella fase istruttoria e in una più congrua assegnazione delle premialità, si farà riferimento alla documentazione agli atti della scuola .

Il Dirigente Scolastico

Maria Adelaide Barbalace